Come vendere fotografie on line

Ormai attraverso il web la passione per la fotografia può diventare una piccola fonte di reddito. Non si diventa ricchi, ma insomma. Lo consentono piattaforme che offrono ricavi (in dollari o euro) a chi pubblica le proprie foto, scattate anche con smartphone o tablet.

Le procedure di solito sono queste: intanto registrarsi nel sito, leggere e accettare le procedure e condizioni di vendita, poi caricare le immagini con titolo, descrizione e parole chiave (keywords). Nel pannello di amministrazione del proprio profilo sono registrate le foto accettate dalla piattaforma, che comunica all’autore quando una sua foto è stata venduta .

Evidenziamo tre piattaforme, diverse tra loro, che godono di buona reputazione nella compravendita di foto, immagini e video on line, e anche altre quattro che potresti visitare.

Scoopshot
Hai l’anima del fotoreporter? Vorresti proporti come professionista alle testate giornalistiche? A differenza delle altre piattaforme, Scoopshot è dedicata alle immagini che catturano la “vita in diretta”: una manifestazione pubblica, incidenti, spettacoli, eventi naturali e così via. Può accadere di caricare una foto e venderla al volo.

Clashot 
I clienti che acquistano in questo sito sono soprattutto professionisti o aziende che operano nel campo dell’editoria e dei media. Per utilizzare Clashot basta scaricare l’app iOS o Android e condividere le fotografie in tempo reale. Per ogni foto venduta, l’autore riceve il 44% (in dollari).

Fotolia
È considerata una piattaforma seria e affidabile. Per l’autore che carica le sue fotografie (nella categoria richiesta dalle procedure di Fotolia) sono riconosciute commissioni dal 20% al 63% (in euro) per ogni foto venduta on line. 

Puoi visitare anche:
iStockphoto 123RF Dreamstime BigStockPhoto

1 Commento

Articoli che possono interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Annulla

1 Commento

  • Paolo
    8 maggio 2015, 14:27

    Grazie per l’interessante articolo.

    Volevo solo integrare un paio di punti, altrimenti vendere fotografie online rischia di essere scambiato per un "diventa ricco facilmente". Mi occupo di vendita di fotografia microstock dal 2008 e si tratta di un settore dove, con serietà, si riescono ad ottenere risultati concreti ma con tempi ragionevoli.

    "Tempi ragionevoli" significa, nel mio caso, almeno un anno per togliersi qualche soddisfazione ed un paio per riuscire a ripagarsi l’attrezzatura fotografica e magari un viaggio fotografico.

    Quindi ok provarci, è una bellissima esperienza anche perché è bello costruire una propria attività imprenditoriale online, ma NON è un qualcosa di banale.

    PS: ottimi i siti suggeriti, ma aggiungerei anche Shutterstock.

    Paolo di http://www.fotoguadagnare.com

    RISPONDI

Ultimi Post

Be Social