I 100 giorni di Kinzica e Alessandro

I 100 giorni di Kinzica e Alessandro

Tra i diversi travel blog italiani che conservano l’originarietà del loro progetto e lo coltivano in modo coerente e costante, scegliamo 100days di Kinzica e Alessandro. Ci ha colpito l’autenticità che traspare dal loro sito e ci siamo fermati a leggere e a visitare i loro luoghi. E abbiamo deciso di conoscerli:

DA BLOG DI VIAGGIO A BLOG DI VIAGGI

“Alessandro e Kinzica sono stati in cento giorni in viaggio, tra India e Kenya, mollando tutto per realizzare i loro sogni. Hanno condiviso la loro esperienza sul loro Travel blog sia con chi desidera sognare ad occhi aperti, sia con chi almeno una volta nella vita si è detto “mollo tutto e vado via”, sperando così di incoraggiarli a perseguire i propri sogni. Tornati dal viaggio della loro vita hanno deciso di continuare a scrivere di itinerari e destinazioni, perché 100days è un progetto più esteso, è un modo di vivere i viaggi, sia quelli brevi che quelli lunghi. 100days è viaggiare intensamente e intimamente”.

Chi è Kinzica Sorrenti:

Kinzica SorrentiClasse ’85, Pesci ascendente Gemelli, nata e cresciuta a Pisa. Da piccola volevo diventare una hostess, una psichiatra, una parrucchiera, ma la fase più lunga e convinta è stata: “da grande voglio fare Licia Colò”, ovveroviaggiare. Nel 2004, appena diciannovenne, mi sono trasferita oltreoceano: ho vissuto in Canada per un anno. Sognavo di visitare l’India del nord dalle medie e dopo l’università il mio sogno è diventato realtà. Il viaggio 100days però ha stravolto tutte le mie aspettative e sono rientrata in Italia, dopo 100 giorni, sognando di tornare in Africa e con l’India del Sud nel cuore.

 

Chi è Alessandro Olivieri:

Alessandro OlivieriClasse ’83, Pesci ascendente Capricorno, nato a Pesaro e cresciuto a Marina di Pisa. Ho sempre vissuto ad un passo dal mare e non riuscirei a farne senza. Ho una visione tutta singolare del viaggio, non mi accontento e non mi sorprendo facilmente.
A 21 anni ho aperto un bar poi ho condotto un programma radiofonico, successivamente ho scritto oroscopi e adesso sono un noiosissimo programmatore informatico. Ho sempre sognato l’Africa, mentre l’India non mi ha mai convinto. Il viaggio 100days ha parzialmente confermato le mie aspettative e sono rientrato in Italia, dopo 100 giorni, con il Kenya e l’India del Sud in tasca.

Kinzica e Alessandro insieme a Benedetta, Alessandro M. e Damiano danno vita al blog 100days senza contaminarlo con banner e offerte commerciali. È davvero un bel diario di bordo, a disposizione di chi condivide la loro filosofia di vita, le loro scelte, le loro passioni.

Buon viaggio 😉

Pagina Facebook 100days 

2 Commenti

Articoli che possono interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Annulla

2 Commenti

  • Kinzica
    9 giugno 2015, 19:38

    Grazie Anna, che bella sorpresa! Sei riuscita a inquadrare il nostro stile e la nostra filosofia in due frasi e sono particolarmente felice che tu abbia notato l’assenza di banner e altri "in più" che ormai tendono ad invadere il web. Detto questo ne approfitto per ringraziare tutta la famiglia 100days, senza di voi questo progetto forse non sarebbe riuscito ad andare avanti!

    RISPONDI
    • Anna M. Corposanto@Kinzica
      9 giugno 2015, 21:03

      Questo post è la dimostrazione che non serve conoscersi direttamente per capire il valore di chi comunica attraverso il web. Quando si dice “onore al merito”… Continuate così, siete un bel team.

      RISPONDI

Ultimi Post

Be Social