I cento linguaggi dei bambini: Loris Malaguzzi

I cento linguaggi dei bambini: Loris Malaguzzi

I migliori professionisti, insegnanti, artisti, educatori che si dedicano a laboratori creativi per i bambini svolgono innanzitutto un ruolo sociale, poiché la pratica della creatività aiuta a diventare persone consapevoli, flessibili, generative, orientate alla soluzione dei problemi piuttosto che al lamento petulante per tutto quello che non va.

Sui benefici effetti delle attività in cui si mette a frutto una creatività consapevole si è esplorato e scritto tanto, a partire dalla seconda metà del ‘900. Noi vogliamo ricordare Loris Malaguzzi (Correggio 1920 – Reggio Emilia 1994): Loris Malaguzziegli sosteneva che un bambino apprende non necessariamente da quanto gli viene insegnato, ma dall’impiego delle risorse di cui è dotato. In quest’ottica l’apprendimento è un processo “auto-costruttivo” generato attivamente da chi mette in gioco se stesso e le sue capacità. Di Loris Malaguzzi ci piace ricordare la sua celebre poesia:

Invece il cento c’è

Il bambino
è fatto di cento.

Il bambino ha
cento lingue
cento mani
cento pensieri
cento modi di pensare
di giocare e di parlare

cento sempre cento
modi di ascoltare
di stupire di amare
cento allegrie
per cantare e capire

cento mondi
da scoprire
cento mondi
da inventare
cento mondi
da sognare.

Il bambino ha
cento lingue
(e poi cento cento cento)
ma gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
di pensare senza mani
di fare senza testa
di ascoltare e di non parlare
di capire senza allegrie
di amare e di stupirsi
solo a Pasqua e a Natale.

Gli dicono:
di scoprire il mondo che già c’è
e di cento
gliene rubano novantanove.

Gli dicono:
che il gioco e il lavoro
la realtà e la fantasia
la scienza e l’immaginazione
il cielo e la terra
la ragione e il sogno
sono cose
che non stanno insieme.

Gli dicono insomma
che il cento non c’è.
Il bambino dice:
invece il cento c’è.

Loris Malaguzzi è ormai famoso anche all’estero per il suo “metodo Reggio Emilia” e qualche anno fa il New York Times gli dedicò un reportage. Ha ricevuto in vita premi e riconoscimenti importanti e la sua esperienza di educatore ha dato origine alla Fondazione Reggio Children e al Centro Internazionale Loris Malaguzzi, inaugurato nel febbraio 2006 e completato nel 2011. Il Centro oggi ha respiro internazionale ed è diventato luogo di incontro per la sperimentazione dei processi educativi che sanno innovare i diversi ambiti della conoscenza e della cultura in ogni paese.

Articoli che possono interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Annulla

Ultimi Post

Be Social